07 luglio 2014

Ma cosa fanno le rondini in inverno?

Valcarecce di Cingoli (MC), 28 giugno 2014

Si affacciano dal nido e all'improvviso, come sospinte da una molla , escono a raffica una...due... tre rondini comuni  volando senza un minimo d'incertezza sopra le nostre teste da esperte acrobate. Il tempo di fare alcuni evoluzioni e poi si allineano, come in risposta a un richiamo,  sul cavo elettrico teso davanti alla nostra finestra. Restano incerte, curiose e guardinghe ma quando scorgono un genitore in arrivo è tutto uno sventagliare d'ali e di piume per cercare di essere imbeccate prima delle altre sorelle (o fratelli). 

e una...

e due...

e tre... rondini comuni appena uscite dal nido


Sempre Valcerecce, 29 giugno ore 6

Siamo svegliati da un chiacchiericcio continuo e assordante. Apro le persiane lentamente e le vedo, sono sempre loro, le tre rondinotte stavolta posate a un metro di distanza dalla nostra finestra  che si contendono il pasto a suon di voce più schiamazzante. Diamine se sono belle! e che meraviglia le sfumature blu e celesti  sul dorso e quelle rossicce del collo e gli occhi neri e lucidi che ci osservano curiosi e incerti sul da farsi.      

Giovane di rondine comune ( Hirundo rustica)

Ma la fame è tanta e l'attesa del genitore con la colazione da consumare al... volo prevale su tutto.


  Colazione...al volo 

Facciamo un po' di conti: i genitori arrivano, all'incirca, ogni minuto con un insetto nel becco, quindi cacciano 60 insetti in un'ora, 720 nelle 12 ore... lavorative (dalle 6 alle 18). Ma dovranno pur mangiare qualcosa anche loro, perciò credo che una coppia di rondini riesca a far fuori in una sola giornata almeno 1.000 tra zanzare, mosche, vespe, scarafaggi ecc. Quindi 30.000 nei trenta giorni dello svezzamento, anzi 60.000, perché nella stagione  riescono a nidificare per ben due volte. E' uno sterminio! Un insetticidio a costo e a inquinamento zero.

In primavera ogni rondine macina  anche 10.000 km. per arrivare da noi, costruisce il nido, cova le uova e svezza i pulcini, procurandosi senza sosta quel numero impressionante di insetti, e poi, in autunno, riparte per l'Africa con un volo inverso. Ma che tipo di contratto avranno stipulato per ammazzarsi così di fatica? e sopratutto, cosa faranno una volta arrivate ai tropici? Spero che se ne stiano tutto il giorno a divertirsi e a riposarsi a pancia all'aria sotto il sole di qualche località esotica. Se lo meritano davvero.    
  
Giovane di rondine comune ( Hirundo rustica)


6 commenti:

  1. Ma che foto fantastiche, sei bravissimo! Una mia amica ornitologa ha fatto molti studi sulla migrazione delle rondini, è persino andata in Nigeria a studiarle nella giungla, dove gli abitanti se le magnano a più non posso. Non so, forse nelle rondini c'è una vena di masochismo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo! povere rondini, dalla brace alla padella.

      Elimina
  2. hai fatto delle foto splendide, ma i soggetti poi sono di straordinaria bellezza, io adoro le loro folli evoluzioni, purtroppo da due estati non abitano più sul mio tetto chissà perché, le aspetto come un evento ogni primavera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di scattare questo foto ero convinto che la livrea delle rondini fosse di colore bianco e nero come quella dei camerieri. E' bastato cambiare il piano di lettura per scoprire la realtà...un po' come nella vita.

      Elimina
  3. Haha! Un articolo molto carino! Ed è vero, le rondini sono belli, hanno una bellissima faccia! Eccellenti le tue foto! Grande abbraccio, Leo, e buono estate per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patzy, buen verano anche a te. Ciao.

      Elimina