27 febbraio 2017

La nuova scuola di Serrungarina



Serrungarina, inaugurazione scuola dell'infanzia
Succede sempre, dopo aver ascoltato i discorsi delle autorità, poco dopo il taglio del nastro, quando le porte della nuova scuola si aprono e i genitori, i nonni e i comuni cittadini entrano nella struttura e scoprono i nuovi spazi, la loro organizzazione interna, gli arredi, le soluzioni tecniche innovative poste in atto nella costruzione: la sorpresa è sugli occhi di tutti insieme ad un leggero sorriso appena avvertibile sulle labbra, segno di un qualche ricordo d’infanzia tornato a galla. Le problematiche, le fatiche, le scelte a volte difficili ascoltate pochi attimi prima sembrano trasudare dalle pareti insieme alla consapevolezza, molti lo riscoprono ora, che la scuola è sì un diritto del cittadino ma quello spazio essenziale per la crescita delle nuove generazioni si costruisce con la volontà e la tenacia di una intera comunità unita in un progetto educativo.
E i bambini? Beh! A loro bastano pochi secondi per orientarsi e poi gettarsi a capofitto nella nuova avventura.

L'inaugurazione della nuova scuola dell'infanzia di Serrungarina (PU) 


Chi terrà il nastro?


Piantumazione della Pera Angelica, una tipicità locale

Gli spazi  comuni
Caterina, l'architetta progettista, mi raccontava di aver scelto l'orientamento degli spazi comuni a partire da questa veduta sulla valle del Metauro. Dal 2017 Serrungarina e  altri due paesi si sono fusi nel comune di Colli al Metauro, questa splendida finestra sembra rappresentare l'essenza  della nuova realtà comunale.

Il bellissimo affaccio sulla vallata del Metauro fino alla Gola del Furlo

Il cortile esterno

Gli arredi

1 commento:

  1. oh che bellezza diventar uomini in posti così

    RispondiElimina