04 maggio 2014

Il 1° Maggio tra le colline di Frontale e Isola

Verso Villanova di Frontale (MC)                                01.05.14
Lo squarcio tra le nuvole si gonfiava sempre più in un lago d'azzurro, sopra le nostre teste. Era ovvio, oramai, che le pessime previsioni  meteo subivano l'imprevedibilità della natura e che il 1° Maggio ci avrebbe riservato una inaspettata tregua. Che non ci siamo lasciati sfuggire, tuffandoci nel primo viottolo sbucato ai lati della stata asfaltata. Abbiamo, così, girovagato tra le colline di Frontale e di Isola, nell'alto maceratese, senza meta, gustandoci il verde di una primavera bagnata, che più verde non si può, e i giochi di luce che il sole, tra una nuvola e l'altra, si ostinava a far danzare intorno a noi.

Il verde che "più verde non si può"                            01.05.14


Isola con la sua torre medioevale                                 01.05.14



Il Monte Nero di Cingoli, un po' nero e un po' verde           01.05.14
Villanova di Frontale -  murales... contabile


Villanova di Frontale  -  murales contabile  -  dettaglio

Villanova  di Frontale-  vecchia facciata


Giochi di luce                                                         01.05.14

Incomunicabilità  (tra la quercia e il corvo)                           01.05.14


Tramonto travagliato tra le case di Elcito e i contrafforti del Monte San Vicino    01.05.14

11 commenti:

  1. sì ma oggi come va?

    RispondiElimina
  2. per fortuna sta andando meglio, per ora.

    RispondiElimina
  3. tengo le dita incrociate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è tornato il sole? accidenti, che disastri! :-(

      Elimina
    2. Si sta rivelando una vera e propria tragedia, ci sarà molto da lavorare e...sperare.

      Elimina
  4. Passeggiare nelle campagne in primavera è bellissimo peccato tutta questa pioggia!
    A presto.

    RispondiElimina
  5. Oh! Ora siete fortunati! Con tutta la primavera e l'estate in anticipo per godere di queste corse ... qui già iniziate, anche se in ritardo, le giornate autunnali ... hanno il loro fascino, ma nessun confronto alla primavera! Grande abbraccio!

    RispondiElimina
  6. sempre bellissimi i tuoi post
    sempre splendide le tue uscite, fanno venir voglia di mollare tutto e partire :)
    hai approfittato della tregua del primo maggio, avevo in mente varie uscite in
    questi giorni di festa ma con il tempaccio ho rimandato tutto, mi piacerebbe andare
    al lago di pilato, chissà se trovo un tuo post...
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre spenditi i tuoi commenti, fanno venir voglia di scrivere scrivere....
      Grazie Chiara!
      Il Lago di Pilato lo conosco come le mie tasche ma ancora non l'ho descritto in un post, mi dispiace. Allenati, però, perché vale la pena andarci, da qualsiasi versante intendi partire.

      Elimina
  7. ah quasi dimenticavo...meravigliose le ultime due foto!

    RispondiElimina
  8. L'uscita come hai letto era inaspettata e l'occhio non smetteva di fotografare temendo il ritorno del temporale. Che non c'è più stato per fortuna, così ci siamo potuti godere quel tramonto...difficile. Ciao!

    RispondiElimina